free portfolio website templates

Chi Siamo    |    Attività    |    Aiutaci   |   Entra nel Blog

Famiglia, Affetti, Amore

L'amore è il sale della vita, una fetta fondamentale del nostro equilibrio e della nostra felicità se avremo le capacità e la fortuna di costruire una relazione sana, di rispetto e di passione. Coltivare buoni rapporti di coppia non è facile già di per sè, per i Vegani ancora meno, ecco il perchè e cosa intendiamo fare in questo delicato settore.

Un caso complicato. Quello dell'amore è sì un argomento delicato e non si vuole qui entrare nel merito delle dinamiche che si creano all'interno della coppia, ma possiamo però fare alcune considerazioni sul come è difficile che funzioni tra un vegano e un onnivoro.

Mobirise

Non è solo questione di cibo. Si tratta di un percorso, di etica, di valori e principi che emergono non solo quando si sta a tavola, ma in ogni dettaglio della vita quotidiana. Si tratta di consapevolezze che si trasformano in azioni e giudizi che ne conseguono,

E se per amici e familiari ci si arrende se non si riesce a far loro capire che non mangiare o vestirsi di animali non è una scelta ma una responsabilità, per il proprio partner la situazione è diversa perchè più intima.
Tutto potrebbe trasformarsi in discussione. A lungo andare può diventare stancante e può compromettere l'attrazione e l'interesse. Può diventare quasi masochistico infliggersi un rapporto logorante. Se c'è scetticismo e ironia potrebbe finire prima ancora di iniziare.
A volte sentiamo parlare di rispetto. Se un onnivoro potrebbe rispettare la scelta vegana e non assumere mai atteggiamenti offensivi o sarcastici, sicuramente non vale il contrario: come si fa a rispettare chi uccide ciò che amiamo? Un vegano potrebbe attendere che il suo compagno onnivoro faccia il suo percorso di consapevolezza e nella coppia ci sarebbe il lieto fine.
Mobirise

Scordatevi il contrario: il vegano ha fatto un percorso. E' come uscire da Matrix, non ci torni indietro. Anche se fare retromarcia è più facile e ci si risparmia un sacco di pensieri e di sofferenze, chi ha fatto questo cambiamento l'ha fatto per sensibilità, per compassione ma anche per intelligenza, e sono caratteristiche che non le scegli, le hai dentro.

Attorno al veganesimo non ci sono solo gli animali, c'è tutto il pianeta e c'è anche il corrotto sistema umano ricco di contraddizioni, di menzogne, di interessi economici, di cinismo, di violenza... insomma chi dice di no a tutto questo ci è arrivato anche per logica, per coerenza, per onestà, ci è arrivato usando la sua testa.
Se vogliamo poi parlare di vegani attivisti, allora è ancora peggio. L'attivista, oltre ad aver fatto il suo percorso, sta impiegando il suo tempo e il suo denaro, magari sta facendo anche sacrifici per impegnarsi in campagne, proteste... e poi come potrebbe ritrovarsi a casa e nel suo letto la stessa tipologia di persone con cui discute ai banchetti?
Mobirise

Certo, tutto si può fare, si può anche scegliere di lottare in casa, magari perchè altre ragioni ci impediscono di tagliare, ma un rapporto del genere diventa stremante e può subire un altro colpo alla nascita di bambini. Verranno cresciuti onnivori o vegani? Li porteranno al circo?

Capirete quindi il numero infinito di argomenti su cui possono discutere due persone che hanno valori opposti. Per entrambi il rapporto non sarebbe armonioso. Ma mentre l'onnivoro non ha nulla di cui sentirsi offeso se il suo compagno mangia un carciofo e compra borse in stoffa, non si può dire lo stesso per il vegano: l'onnivoro compie continuamente azioni che lo disgustano e che considera riprovevoli e inaccettabili.
Insomma i vegani non hanno la vita facile. La sensibilità li porta a vedere cose che gli altri non vedono, a comprendere fatti che sfuggono alla coscienza altrui, a conoscere l'emarginazione e la solitudine, ad essere "bastian contrari".
Mobirise

L'atteggiamento migliore e il più sano è quello di esserne fieri perchè così deve essere: essere portatori di pace, di altruismo, di rispetto verso l'altro e avere buon senso non possono essere in nessun modo comportamenti rimproverabili. Chi non lo capisce lo fa solo per comodo o per interessi, o comunque per svariati motivi di natura egoistica.

Rassicuriamoci poi che ormai siamo sempre più numerosi e i supermercati sempre più pieni di prodotti cruelty-free. Le coscienze non potranno dormire ancora a lungo, l'evoluzione è una questione collettiva anche se inizia da pochi individui.
Essere vegani è anche una forma di libertà, non abbiamo più il "prosciutto" sugli occhi, nel vero senso della parola.

COSA POSSIAMO FARE NOI IN MERITO?

Avendo compreso che stare tra vegani e più facile (ma non è scontato, ci sono infiniti fattori caratteriali nel mezzo) abbiamo pensato che non ci trasformeremo in un'agenzia matrimoniale ma possiamo incrementare le occasioni di incontro.

Siamo in pochi, già è difficile, ma restare ognuno nelle proprie case non ci aiuta certo a trovare la nostra anima gemella. Tanto meno ci aiuta sul lavoro o camminando per città: le strade sono inflazionate da onnivori, è un dato di fatto.

Mobirise

Pertanto se stai cercando un compagno/a approfitta dei nostri incontri sociali, sono occasioni simpatiche per stare assieme e se la voce si sparge saremo sempre più numerosi e pertanto aumenteranno le possibilità di conoscere persone nuove e interessanti.
VEGHIAMOCI è sicuramente l'iniziativa migliore a questo scopo. Leggi le regole e partecipa!

Pagina aggiornata al 21/11/2018

CONSIGLIATI DA NAICA:   Video da Vedere   |  Siti da Visitare   |  Materiale da Prendere   |  Ricette Vegane

Naica

Associazione Culturale Naica
C.F. 90141700329 - Statuto
Costituita il 07/03/2014
Registrata a TS al n. 1561
Banca Prossima - IBAN:
IT95E0335967684510700167672
Dona il tuo 5x1000

Contatti

Via Nordio 9, 34125, Trieste, Italia
Email: naica@naica.it
PEC: naicapec@postecert.it
Tel.: +39 392 56 54 642
Trovaci su Google Maps
Parlano di noi
Partners